Il Premio

Il “Premio Letterario Giovanni Comisso Regione del Veneto – Città di Treviso” è un premio letterario italiano che viene assegnato a Treviso annualmente a un’opera di narrativa italiana e un’opera bibliografica edita nell’anno di riferimento. Il Premio è indetto per iniziativa dell’Associazione Amici di Giovanni Comisso.

Il Premio Comisso nasce a Treviso nel 1979, per opera di un gruppo di amici dello scrittore. Oggi è alla XXXV edizione. Per 16 anni è stato presieduto da Bruno Visentini e ha avuto come madrina Giulietta Masina. Il Premio è stato poi presieduto da Cino Boccazzi. Attuale Presidente è Ennio Bianco.

Giuria Tecnica
Rolando Damiani (Presidente), Benedetta Centovalli, Silvia De Laude, Danilo Mainardi (deceduto l’8 marzo 2017), Giancarlo Marinelli, Pierluigi Panza, Sergio Perosa, Stefano Salis.

 

Rolando Damiani (presidente)

damianiRolando Damiani ha insegnato Letteratura Comparata all’Università di Padova, insegna attualmente corsi di Letteratura Italiana e Critica Letteraria alla Ca’ Foscari di Venezia. I suoi studi su Leopardi, come All’apparir del vero e Leopardi e il principio di inutilità, hanno avuto un rilievo tale da assegnargli la curatela dell’edizione delle Prose, dello Zibaldone e delle Lettere dello stesso poeta, per la collana I Meridiani Mondadori. Ha inoltre firmato l’introduzione dei Meridiani di Comisso e Arpino. Ha svolto anche attività di traduttore per Adelphi e Bompiani di autori come René Girard, Georges Roditi, Driss Chraibi, ecc..

 

Giancarlo Marinelli

marinelliGiancarlo Marinelli (Vicenza, 1973) è attore, sceneggiatore e autore di drammaturgia contemporanea, regista cinematografico e teatrale. Insegna Istituzioni di Regia Teatrale all’Accademia delle Arti a Roma. L’ultima messinscena del 2016 è Doppio sogno per il Teatro Stabile del Veneto.
Come scrittore di narrativa si è distinto tra i finalisti al Premio Campiello nel 2002 con Dopo l’amore e nel 2006 con Ti lascio il meglio di me.

 

 

Pierluigi Panza

pierluigi panza

Pierluigi Panza è scrittore, giornalista e docente universitario. Ha insegnato in diverse università nel campo dell’Estetica e della Storia delle Arti. E’ giornalista delle pagine culturali del «Corriere della Sera». E’ autore e curatore di numerose pubblicazioni scientifiche tra le quali Leon Battista Alberti: filosofia e teoria dell’arte (1993) e Piranesi architetto (1999). Ha pubblicato vari romanzi di carattere generazionale e storico; in particolare La croce e la sfinge. Vita scellerata di Giovan Battista Piranesi si è posizionato nella finale del Premio Campiello nel 2009 e L’inventore della dimenticanza al Premio del Terriccio, Stresa, Golfo dei poeti e Città di Como nel 2014.

 

Sergio Perosa

perosa_sergio

Sergio Perosa è professore emerito di Lingua e letteratura anglo-americana all’Università di Venezia, dov’è stato anche Preside della Facoltà di Lingue e letterature straniere. Dal 1969 collaboratore del «Corriere della Sera». Già Presidente dell’Ateneo Veneto, ha diretto gli «Annali di Ca’ Foscari», la «Rivista di Studi Anglo-Americani» e co-diretto il «Tutto Shakespeare» bilingue edito da Garzanti. Ha curato edizioni e traduzioni di W. Shakespeare, H. James, H. Melville e altri e il Meridiano Mondadori di V. Woolf nel 1978. Annovera numerose pubblicazioni sia in inglese che in italiano, tra cui antologie di riferimento per la narrativa e il teatro americani.

 

Benedetta Centovalli

Benedetta Centovalli, specialista di narrativa contemporanea, ha curato le opere di alcuni autori del Novecento (da Bilenchi a Bassani). Da anni si dedica alla formazione in ambito editoriale insegnando presso l’Università di Milano e nei Master della Fondazione Mondadori e dell’Università di Pavia. E’ stata visiting professor a Yale, NYU e Princeton. Editor con il gusto e la passione di sperimentare, ha lavorato in alcuni dei laboratori più interessanti della nostra editoria, dalla grande alla piccola, dedicandosi alla creazione di collane e soprattutto alla scoperta di nuovi talenti letterari. Attenta al dibattito culturale, scrive di critica letteraria su riviste.

 

Stefano Salis

Stefano Salis, sardo di Sant’Antioco, è nato nel 1970 e fa il giornalista al Sole 24 Ore. Dopo essere stato 15 anni nella redazione del domenicale, fino ad essere vice caporedattore , attualmente è il responsabile della sezione Commenti e Inchieste del quotidiano. Esperto di letteratura, grafica editoriale, bibliofilia, mercato del libro e illustrazione ha scritto regolarmente di questi temi per il supplemento domenicale del Sole 24 Ore. Ha curato numerose mostre di grafica e bibliofilia e diverse pubblicazioni .

 

 

Silvia De Laude

Silvia De Laude si è laureata a Pavia con Cesare Segre e perfezionata alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Con Walter Siti, ha curato sei dei dieci “Meridiani” delle opere complete di Pier Paolo Pasolini (1998-2003) e collaborato agli altri quattro (due di scritti per il cinema, e due sulla poesia). Ha pubblicato una nuova edizione commentata di Petrolio per gli “Oscar” Mondadori (2005), ma si è anche occupata di Dante, Petrarca, di teatro medievale e moderno, di Manzoni, Leopardi, Pascoli, Elsa Morante, Mario Mieli. Con Mariantonia Liborio, ha curato un’edizione italiana del Roman de la Rose per Einaudi (Il romanzo della rosa, “I millenni”, 2014). Con Luca Scarlini ha tradotto la prima edizione integrale delle lettere di Oscar Wilde (Il Saggiatore, 2015) e prima, da sola, il Perlesvaus di un anonimo francese del Duecento, nel “Meridiano” Il Graal. I testi che hanno fondato la leggenda (2005). Sono in corso di stampa rispettivamente da Carocci e da Mimesis due nuovi saggi su Pasolini (I due Pasolini e La rondine di Pasolini). Il suo ultimo libro è Mario Mieli. E adesso (Clichy, 2016). Un altro volume (Fly Translove Airways. Su “Petrolio” e “Il risveglio dei Faraoni”) uscirà entro l’anno dal Saggiatore. Scrive di critica letteraria su diverse testate ed è nel comitato di redazione della rivista “Engramma” (Venezia, IUAV).

Grande Giuria

Neva Agnoletti, Francesco Agostini, Franco Andreetta, Marianna Antiga, Adriano Badoer Marta Battisti, Andrea Bellieni, Emanuele Bellò, Ennio Bianco, Natalina Botter, Laura Bressan, Michela Brugnerotto, Enrico Cagnato, Leonardo Canal, Gaetano Cappelletto, Franco Caramanti, Alessandro Cinquegrani, Alessandro Comin, Agostino Contò, Bruno De Donà, Alessandra De Faveri, Maria Teresa De Gregorio, Paolo Favaro, Marzio Favero, Luciano Franchin, Pietro Gasparoni, Marina Geromel, Mariangela Guandalini, Valeria Lipparini, Emilio Lippi, Dino Luppi, Valeria Maggiolo, Vittoria Magno, Giuseppe Maschio, Anna Maria Mazzotti Pugliese, Giuseppe Milan, Jacopo Molina, Lina Murari Piccoli , Tina Murgia Dall’armi, Antonio Olivi, Giorgio Palesa, Isabella Panfido, Ermanno Paulon, Gianluigi Perino, Maria Cristina Piovesana, Laura Pisanello, Mario Pozza, Carlo Sala, Irma Salvuzzi, Anna Sandri, Anna Secco, Mario Sutor, Marco Tamaro, Maria Carla Tecce, Federico Tessari, Tommaso Tommaseo Ponzetta, Romano Tonin, Paolo Troncon, Maurizio Vanin, Antonio Zappador
Il Premio ha promosso molti convegni letterari, con la pubblicazione dei relativi atti.

L’Associazione Amici di Giovanni Comisso, oltre al premio letterario, nel passato ha dato vita al Premio Comisso Ragazzi, destinato alle scuole medie superiori italiane.
Sempre nell’ambito giovani, nel 1996/97 ha organizzato il Premio Comisso Internazionale, destinato agli studenti di lingua italiana in università straniere.
Un particolare ringraziamento agli Eredi di Giovanni Comisso.
Il Premio è stato da sempre sostenuto da Unindustria Treviso e attualmente anche dalla Regione del Veneto, dal Comune di Treviso, dalla Camera di Commercio di Treviso, dalla Fondazione Veneto Banca e da contributi di privati.


Il “Premio letterario Giovanni Comisso” in Wikipedia:

Premio letterario / Italia
https://it.wikipedia.org/wiki/Premio_letterario

Premi letterari italiani
https://it.wikipedia.org/wiki/Premi_letterari_italiani

Premio letterario Giovanni Comisso
https://it.wikipedia.org/wiki/Premio_letterario_Giovanni_Comisso