“Veneto, Stati Uniti e le rotte del Mondo” di Sergio Perosa

titolo: Veneto, Stati Uniti e le rotte del mondo

autore: Sergio Perosa

editore: Cierre Edizioni

sinossi: L’incontro della cultura veneta con quella degli Stati Uniti nel secondo dopoguerra porta a una sorta di dispatrio di molti nostri intellettuali. Si instaura un “volano” fra le due culture ed esperienze di vita, fra chi guarda e vive altrove pur restando ancorato alla propria terra. Analogamente, ma in direzione opposta, a quanto era accaduto fra le due guerre per gli scrittori, artisti e letterati americani in Europa. Dopo il Sessantotto e la guerra del Vietnam – foriera di resistenze e moti di avversione – al rapporto con gli Stati Uniti, divenuti establishment e cultura egemone quando non imperialista, si sostituisce quello più ampio e ancor più vario con le letterature e le culture del Commonwealth – Australia, Canada, Sudafrica e oltre –, favorito anche da iniziative del CNR, dall’interesse editoriale per “voci” nuove e dell’attività promozionale delle ambasciate. Al volano “bilaterale” si sostituisce una serpentina avvolgente di rotte culturali, che fa del mondo un ventaglio dove l’Europa perde centralità e ci si muove fra oceani e continenti, per cerchi concentrici. Il resoconto di questi fenomeni, in chiave autobiografica, è ricco di personaggi, figure ed episodi significativi dell’ultimo mezzo secolo. La conclusione è al passaggio dall’Atlantico al Pacifico nelle acque fosche e minacciose di Capo Horn, ultimo scoglio di un percorso che parte dalla centralità di Venezia, ramificandosi in modo vasto e inatteso.

biografia: Sergio Perosa è professore emerito di Lingua e letteratura inglese e americana all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Collaboratore del «Corriere della Sera» dal 1969, ha co-diretto il Tutto Shakespeare bilingue di Garzanti. Fra le sue innumerevoli pubblicazioni in italiano e in inglese spiccano gli studi, le edizioni e/o traduzioni di Shakespeare, Henry James, F.S. Fitzgerald, E.A. Poe, Herman Melville, Emily Dickinson, Virginia Woolf, John Berryman e R.P. Warren. Recentemente ha pubblicato per Cierre edizioni la nuova versione italiana rimata di Giulietta e Romeo di Shakespeare.