Antonio Benedetti, La nuova sortita del cavaliere errante

Editore: Robin edizioni

La nuova sortita del cavaliere errante è la rivisitazione giocosa del Don Quijote.

Sinossi

Don Quijote apprende nel suo villaggio che Miguel de Cervantes è rinchiuso nella prigione della capitale e decide di partire subito con Sancio Panza per andare a liberarlo.

Durante il loro viaggio avventuroso essi incontrano un vecchio nobile saraceno, che Don Quijote affronta in duello. Entrambi vengono rinchiusi in un manicomio, catturati da una banda di briganti e imprigionati nella capitale, dove il cavaliere scopre che uno scrittore a lui sconosciuto ha raccontato imprese che non ha mai compiuto. Durante il ritorno Don Quijote deve affrontare l’aggressione di un sosia e soprattutto una rivelazione devastante…

Dicono del libro

Giorgio Bàrberi Squarotti: «È un’opera giocosa, ironica, saporosa, alacre: la nuova vicenda di Don Chisciotte alquanto ammodernata è raccontata in modo suasivo ed elegantissimo, con un senso infinito di spazio nel quale intervengono altre letterature e altre avventure».

L’autore

Antonio Benedetti, veronese, ex docente liceale, collaboratore de «L’Arena» e «TeleArena» negli ambiti culturali, ha esordito nel 2006 con Epifàneia pubblicato da Manni.