“Diario greco. In esilio volontario nell’Egeo” di Macri Puricelli

Titolo:

Diario Greco

Autore:

Macri Puricelli

Editore:

All Around

Sinossi:

Alcuni luoghi sono prepotenti. Ti restano addosso come certi odori di cui non riesci a liberarti. Si impongono al tuo pensiero. Qualche volta ti condannano oppure ti salvano costringendoti a fare delle scelte. Così è stata per me la Grecia. Come tutti gli amori di tarda età, mi ha travolto. La pandemia mi ha trovato davanti al Golfo del Saronico, pochi chilometri a sud est di Atene. Mi ha chiuso in casa, come è successo a tutto il mondo. Mi ha preoccupato. Mi ha ossessionato. Mi ha fatto ingrassare. Ma mi ha anche aiutato a vedere, a scoprire, a pensare, a ritrovarmi. Così come a conoscere un paese, la Grecia, che con umiltà, determinazione e responsabilità, è riuscito a evitare il peggio. E non era scontato.

Biografia:

Macri Puricelli, nata e cresciuta a Venezia, oggi si divide fra la campagna trevigiana e la Grecia. Laureata in filosofia e giornalista professionista, lavora da 35 anni fra carta e web. Ogni tanto le viene voglia di dare forma di libro a incontri e sguardi. Ha pubblicato Magalle, Maria, Patricia e le altre, in Credito e nuvole (2005), L’acqua altra di Venezia. Esperienze di solidarietà in America Latina e Africa (2008), Di bestiale bellezza. Itinerari fra animali, sassi e acque di un Veneto ritrovato, Biblioteca dell’Immagine (2012), Margherita nel vento, Edizioni Osiride (2014), La fabbrica di cuccioli. Fermiamo il traffico internazionale, Sonda (2015), Il banchiere sociale, Franco Angeli (2019). È autrice anche degli ebook: Verrà un giorno senza confini e Nina, cavalla di casa (NetPeople editore 2012).