“Il ritardo” di Gabriella Pirazzini

Titolo:

Il ritardo

Editore:

Giraldi Editore

Sinossi:

Una vacanza, la giovinezza, l’imprevisto. L’amore improvviso e il destino assurdo si mescolano nella vita di Eleonora come un meteorite senza scampo. Situazioni irrisolte e desideri potenti porteranno quella ragazza, diventata donna adulta, a ripercorrere quegli itinerari, ritornare in quei luoghi che le hanno segnato e cambiato la vita, nel tentativo di rincontrare persone e rimettere in sesto un mosaico frastagliato. Il Tirolo, sul versante austriaco e poi su quello italiano, è il teatro di una vicenda che si snoda per un arco lungo venticinque anni: “1995” e “2020” sono infatti i capitoli che si susseguono ripercorrendo altrettanti momenti che si sono incrociati nella casualità inaspettata di molte esistenze e personaggi.

Biografia:

Gabriella Pirazzini è nata a Imola nel 1955 e dopo una laurea in filosofia, con tesi in psico-linguistica si è dedicata al giornalismo. Figlia d’arte (suo padre era l’inviato sportivo Ezio Pirazzini), si è dedicata a carta stampata, radio e tv. Ha preso parte alla nascita della prima redazione di Imola del Resto del Carlino, poi ha seguito la cronaca ed eventi in diretta per Radio Imola, ed è approdata a Telesanterno dove ha coordinato la redazione fino al 2018. Ora collabora nel settore della comunicazione agricola per diverse testate e si dedica completamente alla scrittura. Ha pubblicato la raccolta di poesie Lamento cosmico (Edizioni Albatros, 2011), due raccolte di racconti: Fantasia e così sia, donne attraverso lo specchio (La Mandragora, 2013) e Minuetto e altri racconti (Giraldi Editore, 2015) e il romanzo La misura (Giraldi Editore 2018).