Recensioni a “Il libro dei vulcani d’Islanda” di Leonardo Piccione

“Il libro dei vulcani d’Islanda” di Leonardo Piccione

E’ una raccolta di racconti, di poche pagine ciascuno. Ogni racconto prende spunto da uno dei tanti vulcani d’Islanda. L’autore ha suddiviso l’isola in 4 regioni geografiche; di ognuna ha fornito un elenco dei vulcani presenti e per ciascun vulcano ha realizzato una scheda informativa con nome; altezza s.l.m.; data dell’ultima eruzione; tipo di eruzione e cosa una eventuale futura eruzione andrebbe a danneggiare. A seguire il racconto breve. Tali racconti spaziano in un arco temporale molto vasto, dalle saghe tramandate dagli antichi islandesi, al medioevo, ai giorni nostri. Ci sono alcune storie molto carine come quella sulle “Marimo” del Lago Myvatn (particolari alghe a forma perfettamente sferica); il salvataggio dell’equipaggio dell’aereo Geysir; l’Islandese che si è dichiarato re per qualche giorno; l’isola che sta scomparendo, la vulcanologa italiana trasferitasi in Islanda e responsabile del Icelandic Meteorological Office; gli astronauti americani che si sono preparati per l’allunaggio; un motivo per la conversione degli Islandesi alla religione cattolica e la storia dell’uomo che grazie alla sua “ciccia” è riuscito a sopravvivere ad un naufragio; ma la più bella di tutte è la storia dell’Ing. Giancarlo Gianazza e la sua ricerca su Dante.

Tamara Dalto