“Siamo l’acqua siamo la terra” di Chiara Polita

Titolo:

Siamo l’acqua siamo la terra

Autore:

Chiara Polita

Editore:

Bonomia University Press

Sinossi:

Un romanzo corale, dove ogni personaggio incarna un punto di vista sul mondo. E si tratta di un mondo sconvolto, a cavallo della disfatta di Caporetto. Chiara Polita racconta uno degli episodi fondamentali della storia novecentesca ma lo fa senza adottare una prospettiva ufficiale. Sceglie un gruppo di personaggi che sono radicati nelle terre veneziane di bonifica, in particolare a San Donà di Piave. Non si tratta però di coordinate geografiche legate solo al realismo, anche se la scrittura di Polita sembra muoversi con grande precisione all’altezza del paesaggio, là dove tutto si gioca nel rapporto tra acqua e terra, là dove un microcosmo di uomini e donne sradicati, ognuno con la propria piccola avventura, contribuisce a creare un affresco multicolore che parla ancora oggi del nostro passato e del rapporto che ci lega ai luoghi del vivere.

Biografia:

Chiara Polita: “Sono nata in riva al Piave, dove ho imparato ad ascoltare storie, a sentire la bellezza, a navigare senza sosta e con eterno stupore tra le parole.
In quel flusso prima mi ha rapita la poesia che mi ha insegnato a sbucciare il silenzio, il suono, il coraggio di togliere anziché aggiungere, senza la vertigine del vuoto. Da lì a volte faccio la traghettatrice di racconti e miti che ci riscoprono semplicemente umani, contaminandomi di energia con la musica e il teatro. Il resto è un’altra storia.”