“Vita di Giovanni Pirelli” di Mariamargherita Scotti

Titolo: Vita di Giovanni Pirelli

Autore: Mariamargherita Scotti

Editore: Donzelli

Sinossi: Erede di una delle più importanti dinastie industriali d’Italia, Giovanni Pirelli (1918-1973) rifiuta il ruolo di imprenditore nell’azienda di famiglia per intraprendere un’altra strada, e dedicarsi alla scrittura. L’esordio narrativo è del 1952, con “L’altro elemento”, ma il risultato più rilevante è il romanzo “A proposito di una macchina”, del 1965. È in realtà l’intero mondo della cultura a interessarlo, di cui diventa presto uno dei protagonisti cruciali del Novecento: intellettuale complesso e affascinante, Giovanni imbocca percorsi insoliti e mai scontati, a cominciare dalla pubblicazione delle “Lettere di condannati a morte della Resistenza” (italiana ed europea, 1952 e 1954), curate insieme a Piero Malvezzi. Ricostruendone la vita, il volume – frutto di una lunga ricerca condotta in numerosi archivi, in particolare nell’archivio personale di Pirelli, accessibile in tutta la sua ricchezza, e attraverso molte testimonianze orali – illumina aspetti inediti e originali, a tratti tormentati e controversi, del suo lavoro e dei suoi posizionamenti politici, dalla militanza nel Partito socialista alle esperienze nella Nuova sinistra.

Biografia: Mariamargherita Scotti è archivista e ricercatrice indipendente di Storia contemporanea. Si è occupata dell’ordinamento di archivi privati e istituzionali, tai i quali l’archivio delle Edizioni dell’Avanti!-Del Gallo-Bella Ciao e del Nuovo Canzoniere Italiano e l’archivio privato di Giovanni Pirelli. Dal 2011 è curatrice dell’archivio storico Piaggio di Pontedera. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo “Da sinistra. Intellettuali, Partito Socialista Italiano e organizzazione della cultura” e la curatela del volume collettaneo “Giovanni Pirelli intellettuale del Novecento”.