“E io sono freccia” di Raffaella Battaglini

Titolo: E io sono freccia

Autore: Raffaella Battaglini

Editrice : L’Iguana

Sinossi: Un romanzo concepito come un trittico, che racconta il legame fra creatività femminile e autodistruzione attraverso la storia di tre donne potenti e sacrificali sulle orme di Sylvia Plath e Ingeborg Bachmann.
Nella prima parte, Intorno a te, una poeta arrivata alla fama solo dopo il suicidio viene raccontata da una molteplicità di voci narranti che ne fanno un oggetto prismatico e sfuggente. 
Nella seconda, Acquamarina, come in un romanzo di formazione un’adolescente racconta una vacanza al mare e il rispecchiamento in una donna anarchica e trasgressiva, che alla fine dell’estate viene uccisa da uno dei suoi amanti.
In Euridice, infine, un’artista visiva, ormai dipendente da sonniferi e alcool, diventa l’ossessione amorosa di un uomo più giovane che la segue a distanza attraverso una fantasmatica Roma.
Le tre storie sono legate da risonanze interne e dalla ricomparsa di alcuni personaggi e luoghi. In filigrana, attraverso le vite delle protagoniste, si intravede il cambiamento del paesaggio storico, dall’euforia rivoluzionaria degli anni sessanta e settanta alla disillusione degli ottanta.

Biografia: Raffaella Battaglini vive a Roma. Come autrice di teatro ha vinto due Premi dell’Istituto del Dramma Italiano, uno con L’anniversario, l’altro con Conversazione per passare la notte, che ha ottenuto anche il Prix Théatre Italien Contemporain come miglior testo italiano tradotto in lingua francese, messo poi in scena da Federico Tiezzi. L’ospite d’onore, vincitore del premio di drammaturgia del Piccolo Teatro di Milano, è stato rappresentato al Piccolo nel ’95. Una notte con Caligola ha vinto il bando di concorso indetto nel 2000 dal Teatro di Roma ed è andato in scena al Teatro Argentina con la regia di Mauro Avogadro.
Nel 2011 ha pubblicato il suo primo romanzo, L’aria di casa (ArchetipoLibri). Il secondo, E io sono la freccia, è entrato in cinquina al Premio Neri Pozza per le opere inedite nel 2015.