“Pellerossa” di Veronica Galletta

Titolo:

Pellerossa

Autore:

Veronica Galletta

Editore:

Minimum Fax

Sinossi:

Sicilia, 1943. Paolino Rasura ha sette anni. Per sfuggire alle prepotenze di un gruppo di ragazzini, accetta di fare una prova di coraggio: entrare nel Giardino di Filippu, un uomo che vive isolato su una collina e passa il tempo a scolpire teste. Paolino e Filippu così si conosceranno, e il vecchio diventerà per il bambino amico e consigliere negli anni complessi che vanno dallo sbarco degli americani fino alle prime lotte per le terre. Intorno a loro si muove il paese di Santafarra, un’intera comunità fatta di antichi segreti, rivalità, spinte al cambiamento e riti sempre uguali. Nei quattro anni che lo trasformano da bambino a ragazzo, Paolino, sempre in bilico fra viltà e desiderio di riscatto, conoscerà il tradimento, la morte, l’amore.

Biografia:

Veronica Galletta è nata a Siracusa ed è poi andata a vivere a Livorno. Ha un dottorato in ingegneria civile idraulica. Ha scritto diversi racconti pubblicati su riviste letterarie. Con il monologo Sutta al giardino ha vinto nel 2013 il premio per monologhi teatrali PerVoceSola del Teatro della Tosse di Genova.Il suo romanzo d’esordio, Le isole di Norman (Italo Svevo, 2020), già finalista alla XXVIII edizione del Premio Calvino, ha vinto nel 2020 il Premio Campiello Opera Prima.Nel 2021 esce per minimum fax il romanzo Nina sull’argine, finalista al Premio Strega.Fonte immagine: fotografia di Upho Studio, Livorno

Share