“Malipiero e Comisso, ripensando la guerra” di Marina Grasso

Un giovane eccentrico, destinato a diventare un grande scrittore, che a diciannove anni si arruolò volontariamente perché interventista convinto. E un musicista già affermato, sulla trentina, che fu la sola voce musicale italiana che contro quella guerra insorse. Giovanni Comisso e Gian Francesco Malipiero s’incontrarono, più tardi, soprattutto ad Asolo, dove lo scrittore trevigiano faceva […]