Giuseppe Marcenaro, Daguerréotype

editore Aragno

Un pantheon privato di 25 personalità culturali ricostruisce un possibile albero genealogico, etico e morale, per l’Europa di oggi.

Sinossi

Il libro raccoglie i ritratti di alcuni personaggi. Ciascuno con una sua propria individualità. Sono esistenze che, attraverso i secoli, hanno ‘inventato’, tra luci e ombre, la cartografia esistenziale e intellettuale degli europei. Alcune di queste vite, nel giudizio dei posteri, non sono proprio onorevoli icone: da Brown a Casanova, da Byron a Rimbaud, da Wittgenstein a Benjamin. I ritratti degli europei raccontati in queste pagine, pur nelle loro personalità, sono tuttavia emblematici e ciascuno potrà riconoscere la matrice delle nostre caratteristiche europeei.
Accompagnano il testo dagherrotipi e riproduzioni in bianco e nero, non poste in appendice o in sezioni staccate, ma dentro il testo, come parti necessarie del discorso.

Dicono del libro:

Gino Ruozzi sul domenicale de «il Sole 24 ore»: «Marcenaro coltiva con precisione ed estro la sapiente arte del ritratto letterario. Egli ricostruisce il profilo degli autori e della loro epoca, ne percorre i dati biografici e le doti artistiche, spesso muovendo da episodi, personaggi e testi periferici, da lati minori e talvolta oscuri della vita e delle opere. Marcenaro compone quadri storici e descrizioni personali di notevole fascino, procedendo per indizi, “segreti”, “eroismi e misfatti” via via svelati e commentati».

 

L’autore

Giuseppe Marcenaro ha pubblicato diverse opere. Tra i suoi libri si ricordano: Cimiteri, Storie di rimpianti e di follie (2008); Libri, Storie di passioni, manie e infamie (2010); Testamenti, Eredità di maîtresse, vampiri e adescatori (2012); Una sconosciuta moralità. Quando Verlaine sparò a Rimbaud (2013). Peri i tipi di Aragno ha pubblicato: Carte inquiete (2005); Ammirabili & Freaks (2010); Wunderkammer (2013, finalista Premio Estense, 2014).