“Ombre” di Franco Pulzone

titolo: Ombre

autore: Franco Pulzone

editore: Il giovane Holden

sinossi: Sono gli anni Sessanta. Alessandro Lopez è un progettista viareggino di software, separato con un figlio, carattere inquieto, alla costante ricerca di un qualcosa che dissipi le ombre dei ricordi, degli affetti mancati o perduti. Elena è una giovane donna dinamica, bellissima e intelligente. La loro intesa è immediata, quasi scontata, una sapiente alchimia di sensazioni. Ma non è destinata a durare.
Attraverso i ricordi di Alessandro prima e di Elena poi, l’incanto della vita, al tempo stesso desiderata repressa agognata schiaffeggiata, si schiude come una rosa impavida al primo freddo d’autunno. Scorrono, così, in parallelo le loro vite segnate da scelte difficili, in bilico tra fantasia e inquietudine, incanto e disperazione, gioia e solitudine. Una fragile dicotomia di luce e ombra, che si rivela lungo una linea temporale scomposta dal vago sapore onirico.
Un romanzo originale, non sempre immediato, capace di regalare grandi emozioni.

biografia: È nato a Viareggio dove risiede tutt’oggi. Perito Industriale, dal 1965 al 2000 ricopre varie mansioni presso la Teti/Sip, poi Sip-Telecom, come Assistente ai Progetti/Lavori e alle pubbliche relazioni. Appassionato politico, raggiunge i massimi vertici di rappresentanza governando la Città di Viareggio. Artista versatile e poliforme, fin da giovane scrive riflettendo sull’attualità e pratica la pittura metafisica ottenendo importanti riconoscimenti. Il suo obiettivo – artistico e politico – è quello di realizzare una Società Civile più Umana. È presidente dell’Associazione Culturale Medusa che si pone come obiettivo la valorizzazione delle risorse umane e geografiche del territorio versiliese.
Tra le sue pubblicazioni con Giovane Holden Edizioni: le sillogi poetiche Vivi sempre il tuo giorno (2012), Passi dell’Anima (2014); il romanzo La cruna delle stringhe (2016).