“Psicho killer” di Amy Pollicino

Titolo

Psicho killer

Autore:

Ami Pollicino

Edizioni:

Perrone

Sinossi:

Esteta, cinico e colto, Michele Amaro, produttore televisivo, vive da tempo arroccato nella sua fortezza con vista su Castel Sant’Angelo, circondato dai suoi miti letterari e artistici. Sembra essere nato per farsi largo nello spietato mondo dello spettacolo, tanto da non avere il minimo scrupolo a sedurre e usare Linda, amica e moglie del compagno di gioventù Alberto, e Giovanna, una studentessa dall’animo artistico. La loro improvvisa scomparsa farà piombare la vita di Michele in una dimensione onirica e a tratti inquietante al cui centro c’è l’Hotel Quirinale di via Nazionale, luogo di sfarzo e di tenebre dal sapore lynchano. È lì che Michele inizia una relazione, per la prima volta sincera, con una donna misteriosa e intensa, che farà tornare a galla colpe antiche e ancestrali dolori. I fantasmi diventano così più concreti delle persone reali, sono amici e mentori per Michele, che trova la sua guida in Scott, bianca presenza che incarna l’anima tormentata e struggente di Francis Scott Fitzgerald, sua grande passione e adesso voce del suo inconscio.

Biografia

Amy Pollicino, Nata a Messina, vive a Roma dove fa la sceneggiatrice e l’editor e insegna scrittura creativa. Ha pubblicato poesie nella raccolta Ma il mio posto qual è (Alberti) e in Poesie per anime gemelle (Newton Compton Editori) oltre che sulla rivista «Nuovi Argomenti».
Nel 2015 ha pubblicato il romanzo Quasi morta. Il segreto della felicità (Edizioni Anordest).