Rassegna Stampa - Premio Letterario Giovanni Comisso

Cultura, addio a Nico Naldini: fu poeta, regista e biografo di Pasolini (La Repubblica, 10/09/2020)

Si è spento a 91 anni nella sua casa di Treviso, era cugino del grande intellettuale. Lascia una vasta produzione tra poemi in dialetto friulano, saggi e racconti

di Annarita Briganti

Se ne va uno degli ultimi intellettuali italiani del ‘900. Muore a 91 anni nella sua casa di Treviso, dove risiedeva, Nico Naldini, cugino e biografo di Pier Paolo Pasolini, di sette anni più grande di lui, suo maestro fin da quando, giovanissimi, passavano le estati a Casarsa (Udine), dove il primo era nato, il 1° marzo 1929. Sua madre, Enrichetta Colussi, era sorella della madre di Pier Paolo Pasolini, Susanna Colussi. Una stirpe contadina da seicento anni, quella dei Colussi. “L’unica famiglia distinta di Casarsa e ci tengo a ricordarlo” come aveva detto in un documentario dedicato a Pasolini sua zia Enrichetta. Naldini, il cui vero nome era Domenico, è stato al fianco di suo cugino, con cui lavorava, fino alla fine, è stato amico dei più grandi della sua epoca – Giovanni Comisso, Biagio Marin, il Premio Nobel Eugenio Montale, Goffredo Parise, Andrea Zanzotto, Federico Fellini – e ci ha lasciato una vasta produzione come poeta, scrittore e regista… [… segue]

Cultura, addio a Nico Naldini: fu poeta, regista e biografo di Pasolini (La Repubblica, 10/09/2020)