“Da Volontario a Cospiratore ” di Paolo Macoratti

titolo: Da Volontario a Cospiratore

autore: Paolo Macoratti

editore: Garibaldini per l’Italia Edizioni

sinossi: La storia di un volontario della Grande Guerra, saldamente legato ai valori risorgimentali, narrata attraverso memorie, lettere e documenti inediti di avvenimenti del secolo scorso, di cui fu testimone e protagonista: dalle prime rivendicazioni sindacali delle filandiere friulane del 1910, a pagine inedite della Prima Guerra Mondiale; dall’attentato a Mussolini del 1925, alla guerra d’Africa del 1936; da alcuni episodi della Resistenza Romana del 1943, ai movimenti per la Pace degli anni ’50 e ’60. Nel libro (211 pagine, 97 illustrazioni in b/n e 223 nomi citati) sono presenti argomenti di notevole interesse storico, come la breve storia del movimento antifascista d’ispirazione garibaldina denominato “Italia Libera” (1924), le descrizioni del fallito attentato contro Mussolini del 4 Novembre 1925 (con pagine dedicate ai rapporti tra l’autore delle memorie, l’On. Tito Zaniboni, ideatore del complotto, e il delatore Carlo Quaglia), oltre al racconto delle udienze del Tribunale Speciale e del Consiglio di Disciplina Militare; ma anche i primi anni del dopoguerra repubblicano: le conferenze mondiali del movimento dei “Partigiani della Pace” e dei “Cristiani progressisti”, e quelle nazionali e internazionali del movimento cattolico “Pax Christi”.

biografia: Paolo Macoratti è nato e vive a Roma. Impegnato in alcune iniziative di volontariato, ha progettato e diretto, come Architetto libero professionista, lavori in vari settori civili. È autore di articoli sul web (architettura contemporanea) e di ricerca (Studio sulla posizione geografica … , in Le colonne d’Ercole di Sergio Frau – Nur Neon Ed. 2002 pp. 427-435 – Lo spazio ospedaliero, in Manuale di Pediatria, Piccin Padova 2015, pp. 695-700). Ha pubblicato il saggio storico-religioso Mondo Duplex, (Ed. Nuovi Autori 2006) e, in collaborazione con Leandro Mais, Giuseppe Garibaldi in 152 lettere e documenti autografi (G.p.I. Edizioni 2016). È presidente dal 2010 dell’Associazione culturale “Garibaldini per l’Italia”, e curatore del sito web www.garibaldini.org.