“e due uova molto sode” di Giovanni Nucci

titolo: e due uova molto sode

autore: Giovanni Nucci

editore: Italo Svevo

sinossi: Scritto magistralmente, queste “uova” sono un pamphlet ironico e profondo, un libro che rientra nella migliore tradizione della letteratura filosofica italiana. È esplicito l’omaggio ad Aldo Buzzi, ma dietro si scorgono chiaramente anche Manganelli e Sciascia.
«D’altronde quand’è che un uovo non racconta per diritto o per storto le pieghe segrete dell’esistenza umana e per riflesso di quella divina? Un uovo è al contempo il creato e la creazione: e la creazione, come è noto, si esprime nelle più svariate forme e differenti elaborazioni. In sintesi, più o meno tutto quello che abbiamo da dire a riguardo è che dentro un uovo c’è già tutto, il poco e l’assai, sia l’uno che l’altra, l’universo e il vuoto contenuti da un buco chiuso in se stesso: ma da quello che dice di sé, di solito, non lo si capisce.»
Le frittate alle cipolle di Guido Alberti, l’invenzione delle uova benedict, un esilarante intervento di Emilio Gualdi alla radio britannica, menzogna e uova in Federico Fellini, i racconti ritrovati di Carlo Sperati, il soufflé e il declino dell’occidente nelle cartoline di Bartolomeo Polidoro, una curiosa lezione di Norton Bernard sull’uovo in Hamlet.
Inutile cercare di classificare questa raccolta. Non si tratta propriamente di racconti, semmai sarebbe il caso di parlare di resoconti, e neppure troppo attendibili. Certamente questo non è un libro di cucina. Forse l’unica sua certezza risiede nel fatto che qui si parla di uova. Per il resto è un po’ come in uno di quei pasticci di spaghetti che sanno fare così bene a Napoli: sono le uova a tenerlo insieme, ma dentro puoi trovarci di tutto.
In questi sette pezzi, in parte usciti sul supplemento «Domenica» de «Il Sole 24 ore», Nucci ci parla delle uova, ma lo fa quasi per spiazzare il lettore, con l’intento di portarlo altrove da dove quello crederebbe di andare leggendo un libro sulle uova.

biografia: Giovanni Nucci è un poeta e scrittore italiano. Ha esordito nel 1999 con una serie di racconti per bambini dove ha riscritto dei miti greci e romani per la collana «Le Banane Oro» pubblicata da Mondadori. È stato a lungo editor per le Edizioni E/O dove ha diretto la collana per ragazzi «il Baleno». Ha poi lavorato come consulente per Mondadori Ragazzi, Adelphi, Laterza. È direttore editoriale della casa editrice Italosvevo di Trieste e consulente editoriale per l’editore Gaffi. Cura per conto della Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna la programmazione del “Caffè degli autori”. A lungo ha scritto nelle pagine del lunedì del quotidiano «L’Unità» dedicate all’editoria per bambini e ragazzi. Ha scritto anche su «La Stampa» di Torino e sul Domenicale del «Sole 24 ore». Con i volumi Le avventure di Ulisse pubblicate per E/O nel 2004 e nel 2005 rilegge nuovamente i miti classici per bambini; i volumi saranno raccolti nel 2006 nell’unico volume Ulisse il mare color del vino. Nel 2010 esce E fonderai la più bella città del mondo per Feltrinelli, dove racconta i miti della fondazione di Roma.