Il Premio Mazzotti 2017 a Isabella Panfido

Il Premio Mazzotti 2017 a Isabella Panfido

Congratulazioni ad Isabella Panfido, componente del Consiglio di amministrazione del Premio Comisso, che con il suo “Lagunario”, edito da Santi Quaranta, è la ‘super vincitrice’ del Premio Mazzotti 2017, scelta da una giuria popolare di 40 lettori. La proclamazione sabato in occasione della serata finale al Parco Gambrinus di San Polo di Piave.
Isabella Panfido si era aggiudicata precedentemente il Premio Mazzotti nella sezione Finestra sulle Venezie, e sempre Lagunario si è affermato anche al Premio Latisana per il Nord Est.

Antonio BortoluzziAl secondo posto, per pochi voti, un altro amico dell’Associazione Amici di Comisso, lo scrittore bellunese Antonio Bortoluzzi, con il suo romanzo Paesi Alti (Biblioteca dell’immagine), vincitore della sezione del Premio Mazzotti Montagna, cultura e civiltà. Altro vincitore del Premio Mazzotti, nella sezione Esplorazione e viaggi, Alessandro Vanoni con L’ignoto davanti a noi (Il Mulino).

“Mi complimento con Isabella e con Antonio – dichiara Ennio Bianco, Presidente dell’Associazione Amici di Comisso – per il successo delle loro opere e per la qualità della loro scrittura. E’ un onore e un piacere poter lavorare insieme a loro nell’Associazione e per il Premio Comisso”.

Isabella Panfido e Antonio Bortoluzzi, insieme ad Alessandro Cinquegrani, sono stati nei mesi scorsi gli animatori del progetto di scrittura creativo promosso in tre licei del Trevigiano dall’Associazione Amici di Comisso. Scrivere è un gioco da ragazzi, il titolo dell’iniziativa, che ha coinvolto 60 studenti dei Licei Canova di Treviso, il Giorgione di Castelfranco Veneto e il Marconi di Conegliano. La proclamazione dei vincitori è avvenuta nel corso della finale del Premio Comisso, lo scorso 7 ottobre