Rassegna Stampa - Premio Letterario Giovanni Comisso

Le radici ebraiche di Mussolini. Il libro di Comisso censurato dal Duce (Il Fatto Quotidiano, 07/11/2020)

di Massimo Novelli.

Benito Mussilini era ebreo? Ricorrendo al titolo di un romanzo di Gabriele D’Annunzio, bisognerebbe dire: forse che sì, forse che no.
Certo è che nell’autunno del 1941, quando Bompiani pubblicò il saggio “Agenti segreti veneziani” di Giovanni Comisso (Treviso, 1895-1969), il riferimento a un certo “Moisè Mussolin, ebreo” – un mestatore che attorno al 1760, a Venezia, “alimentava i tumulti nelle piazze” contro la Repubblica Serenissima – fece infuriare il Duce…