Giovanni Comisso

233 articoli

“L’uomo è morto”. La visione distopica di Giovanni Comisso

A certe rivoluzioni bastano poche parole per compiersi. A quella di Cristo sarebbe bastata la verità chiusa nella parabola dei vendemmiatori. Il compenso deve essere uguale tanto per quelli che ànno aderito ...

“Cicicof in Italia”: un Paese che non cambia fra furbizie e divisoni

Quanta pazienza a essere italiani. Fino a qualche tempo addietro si trovava nella varietà degli italiani una ragione di attrattiva, oggi questa mancanza di unità, che è soprattutto mentale, dà il capogiro ...

Un mestiere scomodo – Avventure e peripezie di Giovanni Comisso giornalista

Nella mia lunga carriera di giornalista pare, ascoltando gli amici attuali, che io abbia soltanto scritto degli articoli da tutte le parti del mondo per far vedere che potevo in quei tempi ...

Giovanni Comisso. Il libro di un altro me stesso – Introduzione di Nicola De Cilia

Diversi anni fa, nella scuola dove insegnavo, invitammo Vitaliano Trevisan per presentare un suo libro, credo fosse Il ponte. Nel romanzo si parla anche di eroina e un professore accusò lo scrittore ...

I sentimenti nell’arte: il nuovo romanticismo di Giovanni Comisso – Introduzione di Nicola De Cilia

Il nuovo romanticismo appare ne “La fiera letteraria” del settembre del 1946, tre anni dopo I sentimenti nell’arte. Il conflitto civile che tanto dolore e lutti ha portato all’intera nazione, ha coinvolto ...

“I sentimenti nell’arte” – Giovanni Comisso e l’accusa verso se stesso e agli artisti del suo tempo – Introduzione di Nicola De Cilia

Le prime avvisaglie di quella “crisi dei sentimenti” che avrebbe avuto ripercussioni per almeno una decina di anni, al punto da portare Giovanni Comisso ai limiti di un’abiura da se stesso, si ...

“Il fucile da caccia”. Il drammatico racconto di Giovanni Comisso sugli eccidi di Zero Branco

Il mio fucile da caccia è in un angolo della mia stanza accanto ad un armadio e non l'ò adoperato mai. Ha nulla di speciale, di fabbricazione anonima e ama la ruggine.Qualcuno ...

Lamento di un conservatore

Sono decisamente un conservatore. E' stata per me un gioia memorabile, ritornando a Londra dopo parecchi anni, vedere che alla Stazione Vittoria mi aspettavano gli stessi tassi di allora; e fu lo ...

Basta coi sentimenti

Assolutamente basta con i sentimenti. Non voglio più allargare la schiera di questi movimenti dell’animo: troppo dobbiamo scontarli. Nel soppesarli mi sono anche accorto quale è la differenza tra un artista buono ...

“Il cane e il gatto”. La vita degli animali di casa Comisso al tempo delle vacche magre

Ho sempre sperato di potere leggere un libro uscito in Russia, dopo la rivoluzione. Non conosco il titolo, nè l’autore, ma di certo non è stato mai tradotto in italiano. Molti anni ...

Giovanni Comisso, en français

Lionello Fiumi, appena dopo il suo trasferimento a Parigi, avvenuto nel novembre del 1925 A.Contò, Marino Moretti e Lionello Fiumi tra Italia e Francia, “Revue des études italiennes”, t.48, 1-2 (2002), pp.105-138 ...

“Bacco in collina”. Vigneti, viticoltori e la vendemmia nel racconto di Comisso

Questo paesaggio è come una stoffa tanto perfetta che non si capisce quale sia il suo diritto e quale il suo rovescio. Sotto alle montagne cosparse di mandrie sui crinali erbosi e ...

I despoti del cemento. Il disastro della ricostruzione nel dopoguerra italiano

La bella città italiana fu distrutta in quindici minuti. Trecento bombardieri americani argentei contro il cielo primaverile di un giorno del 1944 ruppero la formazione serrata per distendersi a ventaglio sopra la ...

Comisso e i danni di guerra

I miei amici ridono dei miei danni di guerra. Dicono che vi ò scritto sopra tanti articoli da rifarmi a oltranza dei danni subiti. Io invece sostengo che se avessi tempo potrei ...

“Il Caffè” di Giovanni Comisso

Era forse uno dei palazzi più belli della città, non era antico, ma della metà del secolo scorso. Ben inquadrate le finestre, un grande portale che s’apriva nel cortile per le carrozze, ...