“Leo Longanesi. Una vita controcorrente” di Franco Gàbici

Titolo: Leo Longanesi. Una vita controcorrente

Autore: Franco Gàbici

Editore: Il Ponte Vecchio

Sinossi: “Capiterà anche a me. Rievocheranno le mie battute, anche quelle che non ho mai pronunciato e magari mi chiameranno Maestro…” (Leo Longanesi). Una biografia di Leo Longanesi raccontata attraverso aneddoti e curiosità, ma dando anche voce alle sue opinioni che cambiarono il modo di pensare e di fare giornalismo. La sua morte prematura colse tutti di sorpresa. Per Vincenzo Cardarelli fu l’estremo dispetto che ha voluto farci. Oggi, a poco più di sessant’anni dalla scomparsa, Longanesi è ancora vivo e queste pagine intendono essere innanzitutto un omaggio a un grande romagnolo e alla sua indiscussa genialità. Per tutta la vita ha sferzato e castigato, litigando magari anche con se stesso senza mai rinunciare a quella missione di “grillo parlante” che molti avrebbero preferito schiacciare. Si autodefinì “carciofino sott’odio” e considerò l’odio “un grande ricostituente”. Ma nel suo intimo fu un uomo solo. Talmente solo che “nemmeno lo specchio mi riflette più”

Biografia: Franco Gabici, Scrittore e giornalista, collabora a periodici e quotidiani fra i quali «Avvenire», «Quotidiano Nazionale» e «Il Resto del Carlino». è stato direttore del Planetario di Ravenna dal 1985 al 2008. È presidente del Comitato ravennate della Società Dante Alighieri e socio della Accademia degli Incamminati e della associazione Liceo Scientifico Oriani. Laureato in fisica, ha pubblicato Didattica con il planetario (1990), Astronomia e letteratura in Leopardi e Pascoli (2005) e Scienziati di Romagna (2006, con Fabio Toscano). È autore di Sulle rime del don (1996), biografia di don Anacleto Bendazzi, considerato il più grande enigmista italiano, e di Gadda, il dolore della cognizione (2002), una lettura scientifica dell’opera di Carlo Emilio Gadda.