“L’inventore dei coriandoli” di Emanuela Da Ros

titolo: L’inventore dei coriandoli

autore: Emanuela Da Ros

editore: Dario De Bastiani Editore

sinossi: È nato sotto l’impero asburgico ed è morto in piena età hippie, alla vigilia della contestazione del ’68 e del festival di Woodstock. Ettore Fenderl ha vissuto metà della sua vita (lunga 104 anni) nella seconda metà dell’Ottocento e l’altra metà nei decenni accelerati del primo Novecento. È stato uno scienziato e un ingegnere di fama internazionale (ha brevettato una centrale per la produzione dell’acetilene, ha fondato il primo laboratorio italiano per le ricerche radioattive e ha contribuito a progettare una delle prime metropolitane del mondo: quella di Vienna). Eppure, a distanza di cinquant’anni dalla sua morte, questo straordinario “personaggio coi mustacchi” è ricordato nel mondo solo per un’invenzione fatta da ragazzo: quand’era senza soldi, senza troppa voglia di studiare e voleva solo fare il bullo con le ragazze.

biografia: Emanuela Da Ros è giornalista, docente e scrittrice. Il suo esordio nel mondo della letteratura per ragazzi avviene nel 2000 quando vince il premio Pippi Calzelunghe alla Fiera internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna. L’anno successivo Feltrinelli pubblica Il giornalino Larry (edito anche in Germania). Da allora ha pubblicato (con innumerevoli traduzioni all’estero) con le maggiori case editrici italiane. Con il libro La storia di Marinella, Una bambina del Vajont, Feltrinelli Kids 2015, si è aggiudicata il Premio Selezione Bancarellino 2016. Dirige il periodico Il Quindicinale e il quotidiano online OggiTreviso.it.