“Manitas” di Gianni Vacchelli

Titolo:

Manitas

Autore:

Gianni Vacchelli

Editore:

Jouvence

Sinossi:

I bambini sono buoni sperimentatori del mistero. E la piccola Angelica ce lo ricorda, perché noi abbiamo dimenticato o non sappiamo più. Figlia di genitori disattenti e distratti, la piccola conosce il mondo grazie alle sue potenti esperienze interiori e alle relazioni profonde che vive: con la nonna Clarissa, in mezzo alla natura, nelle irruzioni misteriose che accompagnano la sua “vita 2”, mentre la “vita 1”, quella di tutti i giorni, scorre apparentemente normale. Angelica “sente” ancora le mani, in un mondo adulto che sembra averle perdute: mani per toccare, accarezzare, gustare… E ben presto si troverà nelle mani invisibili e vivissime della Signora, che le appare in un momento drammatico della sua giovane esistenza. Le esperienze di Angelica non sono inventate ma solo trascritte a partire dalle vicende di tante mistiche antiche e contemporanee, che le hanno vissute, specie da piccole.

Biografia:

Gianni Vacchelli è narratore, saggista e studioso di Dante, docente. I suoi ultimi libri sono: Alice danza nella notte (2018), La stella dell’orso (2019), Dante e l’iniziazione femminile (2020), L’inconscio è il mondo là fuori (2020).