Recensioni a “La stanza dei racconti” di Martino Sgobba

“La stanza dei racconti” di Martino Sgobba

Libro interessante, veramente ben scritto, letterario, poetico, intriso di una tormentata malinconia esistenziale. Due sono i cardini su cui ruota: l’importanza della memoria e un omaggio molto intimo all’arte di scrivere, di narrare. Perché la vita è narrazione, o gli scrittori altrimenti non avrebbero da sempre un ruolo così importante nella società, sebbene oggi siano quasi sempre più relegati verso i margini. E il protagonista, recluso in una stanza d’albergo a Belluno, ben incarna questo straniamento, questa ricerca del passato per capire il presente, il tempo della vecchiaia, preludio della fine. Il legame tra memoria e creazione letteraria resta centrale, e sebbene tema non nuovo viene trattato con originalità e autenticità.

Giulietta Iannone