Rassegna Stampa - Premio Letterario Giovanni Comisso

Saba: “Tu sei giunto all’arte attraverso la vita” (Il Giornale, 03/10/2019)

Dalle lettere del Fondo Comisso emergono i rapporti con Montale, Gadda, Parise e molti altri.

Nella Sala Manoscritti della Biblioteca Comunale di Treviso, con le pareti affrescate fino al soffitto, consultiamo la corrispondenza dello scrittore Giovanni Comisso.
Tocchiamo le carte, le lettere, i telegrammi.
Sono lettere scritte a mano o a macchina, lettere di nomi importanti, dalla grafia costante, precisa.
In alcune il tratto è chiaro, lineare, le righe perfette; in altre la grafia è tormentata, quasi a rispecchiare l’animo, come quello di Saba che confida le sue crisi di “melanconia senza scampo”.
È uno scrigno, il Fondo Comisso, carico di storia e memoria, che venne acquisito dalla Biblioteca negli anni in cui era assessore alla Cultura Enzo Demattè, padre di Francesca, curatrice della mostra a Palazzo dei Trecento…
[… file PDF]