Valentina Fortichiari, Vita di Leonardo da Vinci

editore: sedizioni

Valentina Fortichiari ci presenta la Vita di Leonardo da Vinci come non l’avremmo mai sospettata: lacerata tra aspirazioni estetiche ed esiti scientifici, tra intelligenza ed emotività. Perché dietro il genio si nascondevano le debolezze di un uomo la cui lentezza poté a volte danneggiarlo: un dissipatore di energie, confuso, inconcludente persino, perennemente insoddisfatto.

Sinossi:

Ripercorrere le tappe della vita di Leonardo da Vinci e della sua mente così versatile e dotata è un viaggio che riserva qualche sorpresa. Pochi, infatti, sanno che dietro la vicenda di un genio unico nella storia dell’umanità si nascondono le debolezze di un uomo la cui lentezza poté a volte danneggiarlo. Leonardo pareva già a chi lo frequentava fin troppo ossessionato da un ideale di perfezione da non sentirsi mai soddisfatto dei traguardi raggiunti.
La potenza sovrumana della sua intelligenza supplì a ogni difetto, compensò insicurezze, errori o distrazioni. Un vero e proprio dissidio lo dilaniava, tra intelligenza ed emotività, comprensione critica e debolezze di carattere pratico. Fu proprio la sua inquietudine mai paga a spingerlo a a trasgredire qualsiasi confine disciplinare, cercando soluzioni coraggiose e rivoluzionarie.

Il sito dedicato all’opera.

L’intervista radiofonica all’autrice.

 

Dicono del libro

Francesco Clemente su «Mangialibri:» «Eludendo con maestria divulgativa la tentazione di una monumentalità esposta al rischio della pesantezza argomentativa, Valentina Fortichiari sforna una biografia su Leonardo che spicca per la gustosa trattazione storica, che riesce a coniugare i grandi eventi storici italiani ed europei con le vicende private dell’autore dell’uomo di Vitruvio, oltre che per la dovizia di particolari tecnici».

 

L’autrice:
Valentina Fortichiari, milanese, ha lavorato per anni nel mondo editoriale. Attualmente è docente universitaria in comunicazione e tecniche narrative. Giornalista, saggista, è curatrice delle opere di Guido Morselli e di Cesare Zavattini, ai quali ha dedicato numerosi interventi critici. Scrittrice, ha esordito nella narrativa con il romanzo Lezione di nuoto, Colette e Bertrand, estate 1920 (Guanda 2009), che ha vinto premi importanti.
Interessata alla figura di Leonardo da un punto di vista letterario, oltre che scientifico e biografico, sta lavorando anche a un romanzo.