“Biagio Agnes. Un giornalista al potere” di Salvatore Biazzo

titolo: Biagio Agnes. Un giornalista al potere

autore: Salvatore Biazzo

editore: Rai Eri

sinossi: Il padre era ferroviere, la madre lo voleva prete: ma Biagio Agnes divenne giornalista, e uno dei più longevi e illuminati Direttori generali della Rai. Dirigente innovatore e creativo, fu lui a realizzare Televideo, e a ideare “Check-Up”, trasmissione che raggiunse il più alto indice di gradimento mai toccato (90 per cento). Opera sua fu anche la creazione del Tg3, con il quale si perfezionava il disegno politico e aziendale di apertura al Pci, quella che fu definita la “lottizzazione perfetta”. Aveva aderito alla “Sinistra di Base” i cui esponenti, amici suoi fino alla fine, diventeranno la classe dirigente del Paese, ma fu sempre autonomo rispetto al potere, e della politica si servì nella difesa del Servizio pubblico. La sua vita, insomma, è un romanzo: quello dell’Italia, e della nostra televisione.

biografia: Salvatore Biazzo ha lavorato oltre trent’anni in Rai, come redattore, inviato e caporedattore. Ha collaborato a “ Tutto il calcio..”, a “90° Minuto”, alla “ Domenica Sportiva”, al “ Processo” di Biscardi, a “Cronache Italiane”, Tg1 Speciale”, “Tg2 Dossier” e a “ Uno mattina” sin dalla sua fondazione. Tra i suoi libri “ Il mio Napoli” ( 1995, Rai Eri), “ La lingua trasmessa” ( 2003, Ferraro), “Il dizionario del giornalista”( 2007, Rubbettino) e “ Agnes. Un giornalista al potere” ( 2016,Rai Eri). E’ docente presso la Scuola di giornalismo dell’Università di Salerno, fondata da Biagio Agnes.