“Due tiri” di Stefano Lunedei

Titolo: Due tiri

Autore: Stefano Lunedei

Editore: Bookstones

Sinossi: Patrizio trascorre indenne l’adolescenza, tra competizioni sportive e rivalità nella compagnia di amici. Ama le carte e sfidare il gioco, fino a quando il gioco gli ruberà l’anima e lo porterà al mutamento. Durante gli anni dell’università, in una città diversa, cambia soprannome e pelle, diventando ciò che non è. Negli anni ’90 tutto è possibile, e perdersi in notti sbagliate farà esplodere il suo primo universo. Scappa per non morire, ritrovandosi sopra una panchina a leggere i quotidiani del giorno prima, vicino al negozio di Meg e all’edicola di Mario. E sarà adottato da un cane, che lo accompagnerà nella nuova vita di senzatetto-filosofo. Un romanzo di formazione dove l’ironia leviga le vicende drammatiche che capovolgono l’esistenza del protagonista.

Biografia: Stefano Lunedei, insegnante riminese, nato nel 1963, è al suo sesto libro. Nel 2000 ha pubblicato il primo volume di poesia, “Graffi di Lune”, e in seguito altre tre raccolteper Raffaelli editore.
Nel 2001 Piacere imperfetto, nel 2005 Un nudo pugnale e nel 2012 solovolinuovi, pemiato con una segnalazione al concorso internazionale “Mario Luzi”. Nel 2015 esoedisce in narrativa con una raccolta di racconti, Come 5 stagioni. Questo è il suo primo romanzo.