Giacinto Bevilacqua e AAVV., Pasolini ti ricordo ancora

edizioni Alba

A 40 anni dalla sua scomparsa, è ancora possibile aggiungere qualcosa di nuovo sul più controverso intellettuale italiano? Una sfida affrontata in équipe.

Sinossi

I contributi di Otello Bosari, Angela Felice, Giuseppe Mariuz e Nino Roman, raccolti da Giacinto Bevilacqua, ricostruiscono le fasi salienti della giovinezza di Pier Paolo Pasolini trascorsa a Casarsa della Delizia.
Centrale nella formazione umana e artistica di Pasolini è stato il periodo friulano in cui ha pubblicato le prime poesie, ha dato dignità letteraria alla lingua di Casarsa, si è dedicato alla politica attiva, ha vissuto intensamente la vita di paese con i suoi contrasti e le sue contraddizioni.
Dal suo ricordo emerge la fotografia di un’intera comunità.