Premio Comisso 2018: Michele Cocchi e Cristina Battocletti i vincitori delle sezioni Narrativa e Biografia

Premio Comisso 2018: Michele Cocchi e Cristina Battocletti i vincitori delle sezioni Narrativa e Biografia

Sabato 6 ottobre in seduta pubblica al Salone dei Trecento di Treviso sono state proclamate le opere vincitrici della XXXVII edizione del Premio letterario Giovanni Comisso “Regione del Veneto- Città di Treviso” per le sezioni Narrativa e Biografia.
Il vincitore della Sezione Narrativa è: “La casa dei bambini“, di Michele Cocchi (Fandango libri).
Il vincitore della Sezione Biografia è: “Bobi Bazlen. L’ombra di Trieste“, di Cristina Battocletti (La nave di Teseo).
Le due opere hanno ottenuto la maggioranza dei voti dai componenti la Grande Giuria del Premio tra i finalisti selezionati dalla Giuria Tecnica.

I finalisti della Sezione Narrativa italiana sono: “Il segreto di Pietramala“, di Andrea Moro (La nave di Teseo), “La casa dei bambini“, di Michele Cocchi (Fandango libri) e “L’ultima notte di Canova“, di Gabriele Dadati (Baldini&Castoldi).
Finalisti nella Sezione Biografia: “Anita. Storia e mito di Anita Garibaldi“, di Silvia Cavicchioli (Einaudi), “Bobi Bazlen. L’ombra di Trieste“, di Cristina Battocletti (La nave di Teseo) e “Scandalose. Vita di donne libere“, di Cristina De Stefano (Rizzoli).

La Giuria Tecnica del Premio che ha selezionato i finalisti tra 111 opere pervenute (93 per la narrativa e 18 per la biografia) è presieduta da Giancarlo Marinelli e composta anche da Benedetta Centovalli, Silvia De Laude, Rolando Damiani, Stefano Mancuso, Pierluigi Panza, Sergio Perosa e Stefano Salis.

Nel corso dell’incontro, condotto dalla giornalista Maria Pia Zorzi, i componenti la Giuria Tecnica hanno dialogato con gli autori finalisti.

Si è tenuta anche la premiazione del concorso #Comisso15righe lanciato su Facebook con le recensioni dei lettori (in 15 righe) dei libri in concorso.
Sono stati inoltre premiati i vincitori della seconda edizione concorso di scrittura creativa con tema comissiano “Scrivere è un gioco da ragazzi“, promosso dall’Associazione Amici di Comisso e con il sostegno di Intesa San Paolo nei Licei Da Vinci di Treviso, Flaminio di Vittorio Veneto e Berto di Mogliano Veneto.
La scelta dei vincitori è stata compiuta dagli stessi giovani partecipanti al concorso: primo classificato Daniele Mazzon (con il racconto “Il dono”), seconda Ilaria De Nadai (“La valigia”), terza Laura Aurighi (“Bolle di sapone”).

Il Premio Comisso è promosso dall’Associazione Amici di Giovanni Comisso di cui è Presidente Ennio Bianco e Presidente onoraria Neva Agnoletti.
Annunciate nel corso dell’incontro anche le iniziative, nel 2019, per il cinquantesimo anniversario della scomparsa di Giovanni Comisso.

Il Premio Comisso ha sviluppato un’innovativa collaborazione tra pubblico e privato. Riceve il sostegno della Regione del Veneto, del Comune di Treviso, della Provincia di Treviso, della Camera di Commercio di Treviso – Belluno, Intesa San Paolo e Assindustria Venetocentro – Imprenditori Padova Treviso.
Conta poi 39 “Aziende Amiche”.
Main sponsor è Ape & Partners.
Sono Aziende Amiche del Premio Comisso anche: Acca Kappa, Alf Da Frè, Antrax IT, Arper, Banca di Cividale, Came, Carron, Dallan Group, De Castelli, Dersut Caffè, Enopiave, Euromobil, Irinox, Keyline, Labomar, Magis, Maglificio Giordano’s, MHT, Padoan, Italcab, Gruppo Pro-Gest, SAC Serigrafia, Pastificio Sgambaro, Sogea, Stonefly, SUM Servizi Unindustria Multiutilities, Texa, Umana, VarGroup, Veneta Cucine, Virosac.
Sponsor tecnici sono Carlton Hotel, Azienda Agricola Cecchetto, Ristorante da Celeste, Grafiche Antiga, Klaist, Libreria Lovat e Cantina Montelliana.