Recensione a “I leoni di Sicilia” di Stefania Auci

I leoni di Sicilia. La saga dei Florio” di Stefania Auci

L’autrice ci catapulta nella Palermo dell’Ottocento, ci fa immergere in paesaggi che sembrano dipinti, schizzi di colore più che inchiostro sembrano uscire dalla sua penna. Gioca con maestria con una tavolozza che attinge a un lavoro di grande ricerca oltre che alla sua immaginazione. Nell’affresco della Sicilia e dei Florio, poco interessa sapere cosa sia realmente accaduto e cosa sia immaginato. A far voltare le pagine con avida curiosità è la caparbietà, la tenacia e l’ambizione di Vincenzo Florio che dona nuova vita al sogno che suo padre e suo zio hanno portato dalla Calabria. Si fa il tifo per lui, il suo è un successo che infonde tanta speranza, quella che mai abbandona chi si sente un vincitore predestinato.
Le frasi semplici, i periodi mai complessi rendono piacevolissima e veloce la lettura di questo volume che si presenta impegnativo solo a una prima, fugace occhiata.

Adelaide Landi