“Semafori rossi” di Gianna Radiconcini

Autore: Gianna Radiconcini

Editore: La Lepre Edizioni

Sinossi: Sposata infelicemente a un marito che la tradisce con una sua amica, rimasta incinta di un altro uomo, Giuliano, Lia deve dissimulare la gravidanza per sfuggire al licenziamento e a problemi giudiziari, mentre affronta il carattere ondivago, prepotente e instabile di Giuliano: il rapporto con lui implicherebbe la perdita dell’indipendenza e la rinuncia al proprio amato lavoro. Questo libro è una testimonianza preziosa di una donna che ha lottato per non tradire se stessa, difendendo la propria dignità e i propri ideali di giustizia e libertà. Le brevi soste dovute ai semafori rossi del titolo sono quelle che l’hanno aiutata a riflettere su se stessa e a prendere le giuste decisioni.

Biografia: Gianna Radiconcini, classe 1926, staffetta partigiana a diciassette anni, azionista e poi colonna del partito repubblicano, è stata la prima donna giornalista corrispondente Rai a Bruxelles e a Strasburgo. In seguito ha lavorato per testate prestigiose, occupandosi di vari argomenti, dalla politica al costume. Nel 2015 ha pubblicato per Carocci Memorie di una militante azionista.