“La vigna di Parise tra ieri oggi e domani” di Paolo Coltro

TRE ANNI FA Potrebbe succedere, tra un po’. Oppure no. Potrebbe sparire la vigna di Goffredo Parise, a Salgareda. Si aggroviglia selvaggia a poche decine di metri dalla casetta rosa dello scrittore, diventata silenziosamente monumento emotivo, dove è ancora percepibile lo scambio tra la terra e l’uomo, un trasferimento (reciproco?) di genius loci. Quella vigna […]