Il Mondo

12 articoli

“Estate sul fiume”. Racconto di Giovanni Comisso

La tanto desiderata estate in fine ossessiona, non per il caldo, per la sete o per l'insonnia, ma per l’orgasmo precipitoso della folla che vuole muoversi in tutte le direzioni per bruciarsi ...

La villa dei misteri e il medico delle mogli

Sono stato invero fortunato. Avevo conosciuto un frate slavo che era venuto a curarsi la sciatica da uno specialista del mio paese. Gli tenevo compagnia tutte le sere in un caffè accogliente ...

La formazione scolastica? Una tragedia. Ieri come oggi: “Letteratura e ragioneria” di Giovanni Comisso

Quando ero a Pechino, qualcuno mi faceva osservare come la Cina posasse su di un piano d’ordine quasi geometrico.Nel padiglione del trono l’imperatore aveva le spalle rivolte al Nord, ma davanti al ...

“L’uomo è morto”. La visione distopica di Giovanni Comisso

A certe rivoluzioni bastano poche parole per compiersi. A quella di Cristo sarebbe bastata la verità chiusa nella parabola dei vendemmiatori. Il compenso deve essere uguale tanto per quelli che ànno aderito ...

“Cicicof in Italia”: un Paese che non cambia fra furbizie e divisoni

Quanta pazienza a essere italiani. Fino a qualche tempo addietro si trovava nella varietà degli italiani una ragione di attrattiva, oggi questa mancanza di unità, che è soprattutto mentale, dà il capogiro ...

“Bacco in collina”. Vigneti, viticoltori e la vendemmia nel racconto di Comisso

Questo paesaggio è come una stoffa tanto perfetta che non si capisce quale sia il suo diritto e quale il suo rovescio. Sotto alle montagne cosparse di mandrie sui crinali erbosi e ...

I despoti del cemento. Il disastro della ricostruzione nel dopoguerra italiano

La bella città italiana fu distrutta in quindici minuti. Trecento bombardieri americani argentei contro il cielo primaverile di un giorno del 1944 ruppero la formazione serrata per distendersi a ventaglio sopra la ...

Alceste fra i contadini: “Una sola cosa ci vuole per mettere le cose a posto: che le uova ritornino al prezzo di pochi centesimi”

Ora che Alceste aveva abbandonato l'automobile per la bicicletta constatava che ne aveva un beneficio nei suoi pensieri. Ricordava che Nietzsche esortava di camminare per avere felici pensieri, tuttavia anche la bicicletta ...

Giovanni Comisso come Alceste: “Un binario fra due guerre”

Da quando Alceste andava in bicicletta era assai soddisfatto dei suoi pensieri. Erano, come egli diceva, felici pensieri, quali risolvevano oscure situazioni sia d'ordine generale umano, sia relative a se stesso, sia ...

Giovanni Comisso come Alceste. Gli anni della misantropia

"Alceste tra i contadini" è un articolo di Giovanni Comisso pubblicato nel settimanale "Il mondo" di Pannunzio, il 1° aprile del 1950. A guardar bene, la maschera indossata da Comisso, che rinuncia ...

La Transiberiana. Impressioni di viaggio in Russia di Giovanni Comisso

"La Transiberiana. Un'introduzione" di Nicola De Cilia Nel dicembre del 1929, Giovanni Comisso , su incarico del Corriere della sera, parte per un lungo viaggio in Estremo Oriente: Cina e Giappone e ...

“D’Annunzio a Fiume” di Giovanni Comisso

Finita la guerra Gabriele D'Annunzio ritornò alla sua casetta rossa su Canal Grande, dove gli era difficile dormire alla notte, perché i suoi cani nel giardino abbaiavano di continuo alle guardie di ...