Giovanni Comisso

175 articoli

Castelli e fantasie in Val d’Aosta

Vado in Valle d’Aosta con una vecchia guida del Touring del 1914. Le comunicazioni sono tutte indicate in base alle linee ferroviarie, ancora per qualche diligenza, raramente per automobili, e con più ...

Capriccio veneziano

La villeggiatura nel Veneto ha una storia. Quando il caldo infuocava le città e difficilmente le grosse mura dei palazzi patrizi potevano dare freschezza, i nobili, perché a loro soltanto era concesso ...

Comisso e la censura. Con una presentazione di Isabella Panfido

Datato 20 gennaio 1946 uscito su 'Risorgimento liberale', questo articolo di un Comisso tanto misurato quanto ironico, ci racconta il 'backstage' di un libro. L'opera in questione è I due compagni, ristampata ...

Bouquinistes, bancarelle e muriccioli. Il fascino dei libri usati

Quando vivevo a Parigi mi era sempre gradito passeggiare lungo la Senna e osservare le casse ferrate dei bouquinistes. Le foglie degli alberi cadevano sui vecchi fogli, sulle vecchie stampe. Mi interessava ...

“500 lire di premio” di Giovanni Comisso

La vecchia padrona aveva detto : «Donerò cinquecento lire alla prima ragazza dei miei contadini che si sposerà ”da brava”». E con queste parole voleva dire che non si fosse trovata in ...

La donna sul mare

Erano cinque giorni che si navigava lenti sospinti, più che dal vento, da un flusso inavvertibile delle acque. Uscito da sottocoperta, il mattino mi accolse con la freschezza a risciacquarmi la bocca ...

Templi e vestigia greche: il tempio di Segesta

Lungo la riva del mare si elevavano altissime pareti rosa in rovina e sotto, nell’ombra degli oliveti, intere famiglie sedute per terra facevano la cernita delle olive cadute. Bianchi paesi vicini e ...

Templi e vestigia greche: Agrigento

Nell’andare da Siracusa verso Agrigento è uno strazio continuo, perché a ogni istante si vorrebbe sostare a godere di questa terra che sente il respiro dell’Africa. E invece, come nella vita, si ...

Templi e vestigia greche: Taormina e Siracusa

Andare verso la Sicilia è come un addormentarsi e subito essere presi da un concatenato susseguirsi di sogni che si svolgano in epoche non vissute. Quel passaggio dello Stretto di Messina è ...

Uno, due, tre, quattro: sono le 4 di mattina…

Uno, due, tre, quattro: sono le 4 di mattina, oggi ne abbiamo 20, il mese è sul calare, bisogna decidersi, bisogna fare l’elzeviro. Quanto si era ad altro giornale, c'era addirittura il ...

Da Cortina a Siracusa: l’Italia dei delitti estetici

Due mie amiche encomiabili, perché non si sperdono in frivoli passatempi, ma in devoto e battagliero amore per difendere la sola materia prima che abbia l'Italia: il suo paesaggio fuso ai monumenti ...

Sul finire dell’estate

L’aria era mutata, non era ancora fredda, ma il suono delle campane dalle chiese dei paesi lungo il vasto torrente, giungeva diverso, meno vibrante. Già fredde, invece, erano le acque del torrente, ...

La solitudine di un alpino nella moltitudine di un’adunata

Lo avevano avvertito che vi sarebbe stata una grande festa di vecchi Alpini. Soprattutto avrebbe voluto andarvi dopo anni di vicende dolci e amare, quelle che la vita offre allontanandosi dalla giovinezza, ...

I segantini veneti

[…] giungendo l’estate su per le valli sugli altipiani e tra gli alti monti avviene un affluire dalla pianura e dalle prealpi di altri emigranti. Dalla Valle d’Astico per l’altipiano di Folgaria, ...

Feltre, una piccola città del Veneto

Le nostre più belle città stanno perdendo il loro fascino, particolarmente a causa del traffico degli autocarri che trasforma la periferia in cantieri farraginosi e disarmonici. Officine per le riparazioni e parcheggi ...