Giovanni Comisso

68 articoli

“La mia casa” di Giovanni Comisso

Al principio di questo secolo si lasciò la vecchia casa, dove ero nato, per trasferirci in un’altra più bella e centrale. Avevo cinque anni e di quella casa mi è rimasto solo ...

Alceste fra i contadini: “Una sola cosa ci vuole per mettere le cose a posto: che le uova ritornino al prezzo di pochi centesimi”

Ora che Alceste aveva abbandonato l'automobile per la bicicletta constatava che ne aveva un beneficio nei suoi pensieri. Ricordava che Nietzsche esortava di camminare per avere felici pensieri, tuttavia anche la bicicletta ...

Giovanni Comisso come Alceste: “Un binario fra due guerre”

Da quando Alceste andava in bicicletta era assai soddisfatto dei suoi pensieri. Erano, come egli diceva, felici pensieri, quali risolvevano oscure situazioni sia d'ordine generale umano, sia relative a se stesso, sia ...

Giovanni Comisso come Alceste: “Per cose che vi riguardano”

Alceste sapeva che anche l'uomo vive in schiavitù ma, in molte occasioni, questa schiavitù viene dal di dentro dell'uomo, come una malattia generata dal suo sangue. Infatti aveva visto che certuni pur ...

“La parabola del campo risorto” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Serradifalco, febbraio. Dato il quasi abbandono del palazzo, la Signora aveva concesso che le stanze a pianoterra venissero aperte ad uso di Circolo per il paese. Una sera il Podestà mi accompagnò ...

“Famiglia, casa, Dio” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Serradifalco, febbraio. La famiglia del contadino siciliano penso si trovi in uno stato più o meno sensibile di matriarcato. La donna chiama il marito con un termine che quasi sembra voglia solo ...

“Visita a una terra” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Serradifalco, gennaio. Avevo potuto essere presentato ad una nobile Signora nel suo grandioso palazzo palermitano, dove gli arazzi, le porte dorate, le porcellane preziose raccolte nelle custodie di vetro, gli specchi, i ...

“Il pastore di Segesta” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Segesta, gennaio. Ho deciso una breve sosta, una mezza giornata di vacanza, una giornata dedicata alla bellezza di questa terra, tuttavia presente nelle sue oasi costiere. Se la costa catanese è tutta ...

“I tracciatori di strade” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Corleone, Gennaio. Sono qui con gli ingegneri che stanno costruendo le strade affluenti al primo borgo che sorgerà in questa desolata zona di latifondi. Sono ingegneri siciliani, uomini nuovi, giovani, di una ...

“I villaggi discendono dai monti” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Una vita del tutto diversa sta finalmente per sorgere fra la gente di questa terra feconda Corleone, gennaio. S'avvicinava la sera, già si oscurava l'aria tra le alte cime dei monti, mentre ...

“Dalla storia alla cronaca” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Palermo, dicembre. La storia di questa terra è legata al mare. Il mare per essa è come una grande via d'amore. Si bagna, questa terra, per i suoi tre lati a tre ...

“Quest’isola è un continente” – Il viaggio in Sicilia di Giovanni Comisso

Palermo, dicembre. Se dalla punta estrema della Calabria si guardi verso la Sicilia si scorgono alte montagne elevarsi verso le nubi forate da lunghi raggi di sole. Così arrivando dalla Tunisia alte ...

Presente e avvenire nel Paese di Utopia. Impressioni di viaggio in Russia di Giovanni Comisso

Mosca, settembre Se ci fosso Voltaire, vi sarebbero dei bei libri da scrivere. Repubblica dei contadini e degli operai. Falce e martello. La verità è che i contadini esistono, ma ostili e ...

Domenica Bolscevica. Impressioni di viaggio in Russia di Giovanni Comisso

Mosca, agosto Oggi è domenica. Mosca ha circa duemila chiese; ogni chiesa ha cinque celle campanarie, ma le campane non suonano. Sibilano nella limpida mattina le sirene e sventolano sul tetto degli ...

Consolazioni e disinganni dell’arte. Impressioni di viaggio in Russia di Giovanni Comisso

Mosca, agosto Visitiamo i Musei, i luoghi di ritrovo, i cinematografi e i teatri.Il Museo della Rivoluzione attrae per primo. Per entrare bisogna pagare: pagano una piccola quota persino le scolaresche e ...