“Ospiti di qualità” di Giovanni Comisso

In una sua vita, Francesco Petrarca dice: « Tenue vitto usai ». Alle sue cene non gli importava il cibo, ma di avere amici che lo confortassero e sempre li ebbe. Io potrei sottoscrivere questo come mio desiderio. Nella mia vita non furono mai importanti le mangiate, ma la qualità degli ospiti alla stessa tavola. […]

“Guido Keller, l’amico fiumano di Comisso” di Luigi Urettini

Nel suo libro autobiografico “Le mie stagioni” Giovanni Comisso parla a lungo di Guido Keller, “segretario d’azione” di D’Annunzio nell’avventura fiumana, con il quale strinse un forte sodalizio: “La mia amicizia con Keller si faceva sempre più profonda. Lo riconoscevo superiore a me e capace di imprimermi un nuovo senso della vita. Moltissima mia infantilità […]

“Veneto film e libri” di Giancarlo Marinelli

Solo qui poteva accadere. L’inversione creativa. Non un film tratto da un libro, ma un libro tratto da un film. E’ il caso di “Anonimo Veneziano” di Giuseppe Berto, che, su commissione di Enrico Maria Salerno, scrisse una specie di dialogo platonico tra Lui e Lei. Non hanno nome. Sono l’amore furibondo, l’amore rinnegato, l’amore […]

“Osteria di pescatori” di Giovanni Comisso

L’inverno è già passato, questo aspro inverno che ha tanto ostacolalo la pesca obbligando i bragozzi a starsene ferini nel canale, disertori del mare. E per questa gente se non si alzano le vele e se non si gettano le reti sono tempi tristi. Se i pescatori non pescano, non guadagnano e non possono adattarsi […]

Pietro Nenni Sergente di Comisso

L’amico Carlo Bo, critico acutissimo, incontrato a Urbino, avendo preso a raccontargli di uomini contemporanei addentro alla storia d’Italia, da me conosciuti, mi disse come un’esortazione che avrei dovuto scrivere questa storia servendomi delle mie occasioni. Con il passare degli anni, avendo buona memoria, si finisce per diventare un archivio. D’altra parte l’Italia è come […]

“A due passi dal fronte” di Luigi Urettini

Il diciannovenne Giovanni Comisso frequentava nel 1914 il «salotto» di Nevra Garatti, eccezionale donna intellettuale e scrittrice, dichiaratamente lesbica, nella cui casa si davano convegno i giovani «più intelligenti» della città. Tra questi vi era Arturo Martini (classe 1889), giovane scultore ancora sconosciuto, il ventiduenne Mario Bergamo, capo carismatico dei repubblicani mazziniani, e la sua […]

“Ritorno al Montello” di Giovanni Comisso

In questo anniversario della Grande Guerra, dove l’Italia operò da protagonista e vinse come assai poche volte avvenne, non approfitto per parlare del mio libro « Giorni di guerra », perché l’editore mi ha avvertito che non vi è più una copia e con perspicacia mi scrive che si dovrà provvedere alla ristampa. Non ho […]

#Comisso15righe: il Premio Comisso premia i suoi lettori!

L’edizione 2018 del Premio Comisso vede la partecipazione di ben 103 opere, divise tra sezione biografia e sezione narrativa. Opere che saranno sottoposte al giudizio della Giuria Tecnica. Scrittori, Opere, Giurati. Un rapporto fondamentale senza del quale un Premio letterario non avrebbe senso di esistere. Siamo però convinti che anche tra Lettore ed Opera ci […]

“L’idea di ucciderti” di Giancarlo Marinelli

Dal 2 al 6 maggio, al Teatro Verdi di Padova, “L’idea di ucciderti” scritto e diretto da Giancarlo Marinelli con Fabio Sartor e Carterina Murino e con Paolo Lorimer,  con la partecipazione straordinaria di Paila Pavese ( Produzione Ghione ). “In verità, non intendevo scrivere un testo sul “femminicidio” al contrario, o, peggio, sul “maschicidio”. Volevo raccontare […]

7 aprile 1944. Parte quarta

L’orrore di tutte le guerre, l’importanza della memoria storica, il dovere di ricordare quanto accaduto. Questo il senso di questo ultimo appuntamento dedicato al bombardamento di Treviso, avvenuto il 7 aprile 1944. Ettore Luccini, sfollato lontano dalla sua amata Treviso, scrive all’amico Rino, ricordando i terribili momenti che hanno portato alla distruzione della città… Treviso, […]

“Un folle di Dio” di Giovanni Comisso

Ho ritrovato un mio amico, un folle di Dio, come erano un tempo i profeti, come lo sono sempre gli artisti. Sapevo che lo era, ma non fino alla perfezione. Non faccio il suo nome, perché per la sua modestia mi serberebbe rancore. E’ un combattente dell’altra guerra che ha sostenuto con valore nelle trincee […]

7 aprile 1944. Parte seconda

Secondo appuntamento dedicato ad una pagina di storia particolarmente sentita dai trevigiani: il bombardamento della città avvenuto il 7 aprile 1944, il Venerdì  Santo. Dopo il breve racconto di Giovanni Comisso, leggiamo  l’altrettanto toccante testimonianza di Ernesto Calzavara che giunge a Treviso pochi giorni dopo il bombardamento… L’avvocato Ernesto Calzavara, poeta, scrisse il 10 aprile […]